06:00 – 14:00

Mandag til fredag

Brødrene Berg

Gnr 14 Bnr 399, 8063 Værøy

Stoccafisso

Sull’isola di Værøy il merluzzo artico rimane appeso ad essiccare da marzo a metà giugno. Vento, sole e pioggia determinano la qualità dello stoccafisso dell’anno. Il clima a Værøy garantisce le migliori premesse per produrre uno stoccafisso di ottima qualità.

Sapevate che:

Storicamente lo stoccafisso diventò un prodotto importante quando la chiesa cattolica rese più severo il divieto di mangiare carne tra l’altro durante la quaresima.  Lo stoccafisso delle isole Lofoten rappresenta un prodotto importante che viene esportato in diversi paesi del mondo, tra cui l’Italia che ne è l’importatore principale.

Produzione e origine:

Per molti lo stoccafisso appeso è il simbolo stesso delle Lofoten. E lo stoccafisso è anche un’importante merce di commercio in Norvegia da oltre mille anni. Lo stoccafisso delle Lofoten viene appeso all’aperto ed è il clima secco, insieme con la materia prima rappresentata dal pesce, che determina il gusto della produzione dell’anno.

Come viene prodotto oggi:

Lo stoccafisso delle Lofoten viene prodotto dal merluzzo artico o dagli esemplari pronti alla riproduzione e viene appeso sulle rastrelliere nel periodo che va da febbraio ad aprile. In questo periodo dell’anno, infatti, il clima è mite e relativamente secco e si presta in modo particolare per l’essiccazione naturale del pesce.

La temperatura del momento in cui il pesce viene appeso è importante per il risultato: se fa troppo freddo le fibre del pesce si spaccano, ma non deve essere neanche eccessivamente caldo né umido.

La qualità è determinata da quanto il merluzzo sta appeso ad essiccare, dalla temperatura, dal tasso di umidità dell’aria e dal vento. In altre parole, si è nelle mani delle forze della natura quando si produce stoccafisso della migliore qualità. Anche saper selezionare lo stoccafisso per tipo di qualità è importante.

Fonte: www.matmerk.no

Foto: Mette Møller. Tørrfisk klar for eksport.